Navigazione veloce

Progetti

Progetto “FRUTTA nelle SCUOLE” – a.s. 2016/17

Plessi Vincitori

Campania Salerno Ascea Scuola Primaria Ascea Capoluogo SAEE85501N 43
Campania Benevento Ceppaloni CEPPALONI B. BNEE81202B 43
Campania Salerno Piaggine P.V.VENETO SAEE829015 43
Campania Benevento Campolattaro CAMPOLATTARO BNEE80405G 42
Campania Benevento Montesarchio SCUOLA PRIMARIA BONEA BNEE85504B 41
Campania Napoli Quarto AZZURRA NAEE17301P 41
Campania Benevento Sant’Angelo a Cupolo VIA ROMA BNEE81005V 39
Campania Benevento Forchia FORCHIA BNEE83805P 38
Campania Napoli Marano di Napoli garden house NA18300E 36
Campania Salerno Cicerale CICERALE SAEE832044 35
Campania Salerno Alfano V. S. PIETRO SAEE8AM02C 35
Campania Salerno Vibonati VIBONATI CAPOLUOGO saee87803c 34
Campania Salerno Stio STIO SAEE84Q05V 34
Campania Salerno Bellosguardo PEPE SAEE829026 33

Obiettivi e strumenti

Il programma europeo “Frutta nelle scuole”,  introdotto dal regolamento (CE) n.1234  del Consiglio del 22 ottobre 2007  e dal regolamento (CE) n. 288 della Commissione del 7 aprile 2009 è finalizzato ad aumentare il consumo di frutta e verdura da parte dei bambini e ad attuare iniziative che supportino più corrette abitudini alimentari e una nutrizione maggiormente equilibrata, nella fase in cui si formano le loro abitudini alimentari.

Gli obiettivi del programma:

  • incentivare il consumo di frutta e verdura tra i bambini compresi tra i sei e gli undici anni di età;
  • realizzare un più stretto rapporto tra il “produttore-fornitore” e il consumatore, indirizzando i criteri di scelta e le singole azioni affinché si affermi una conoscenza e una consapevolezza nuova tra “chi produce”  e  “chi consuma”;
  • offrire ai bambini più occasioni ripetute nel tempo per conoscere e “verificare concretamente” prodotti naturali diversi in varietà e tipologia, quali opzioni di scelta alternativa, per potersi orientare fra le continue pressioni della pubblicità e sviluppare una capacità di scelta consapevole; le informazioni “ai bambini” saranno finalizzate e rese con metodologie pertinenti e relative al loro sistema di apprendimento (es: laboratori sensoriali). 

Gli strumenti:

  • distribuzione di prodotti ortofrutticoli; (FINANZIATI INTERAMENTE CON AIUTO COMUNITARIO E NAZIONALE)
  • campagna di informazione sulle caratteristiche dei prodotti ortofrutticoli, in termini di qualità, aspetti nutrizionali e sanitari, stagionalità, territorialità e rispetto dell’ambiente, rivolto sia ai docenti che ai genitori, al fine di prolungare l’effetto di induzione del consumo; (FINANZIATA PARZIALMENTE CON AIUTO COMUNITARIO E NAZIONALE)
  • utilizzo di idonee attrezzature, nei limiti indicati dal regolamento comunitario, in grado di supportare la distribuzione, l’utilizzo  e la degustazione dei prodotti distribuiti; (FINANZIATI PARZIALMENTE CON AIUTO COMUNITARIO E NAZIONALE)
  • avviare e consolidare la realizzazione di una Rete – costituita da Mipaaf, Regioni, Provincie Autonome e Istituti scolastici disponibili a partecipare in modo continuativo al Programma-, nell’ambito della quale coordinare le azioni coerenti a raggiungere gli obiettivi definiti e  recependo misure accompagnatore definite;
  • elaborazione di misure di accompagnamento complementari. 

Destinatari del programma sono i bambini in età scolare dai sei agli undici anni o, come usa nel sistema scolastico nazionale,  i bambini che frequentano la scuola primaria/elementare. Circa 870.000 bambini di tutte le Regioni per un totale di circa 5.000 scuole interessate.